Form di ricerca

I costi per una ristrutturazione sostenibile sono alti, ma è un investimento che ripaga. Isolare le pareti con intercapedine è fondamentale se la vostra casa è stata costruita nella prima metà degli anni novanta. Ma ci sono altri investimenti, grandi e piccoli, per rendere la vostra casa più economica e accessibile. Ecco alcuni suggerimenti!

Isolare le pareti con intercapedine

L’isolamento funziona meglio se trattate tutto il rivestimento esterno della casa: il tetto, le pareti, le finestre e le porte, lo scantinato. L’isolamento delle pareti con intercapedine consiste nel riempire le cavità con materiale isolante, ed è il metodo più usato. Perché? Semplicemente perché le pareti con intercapedine sono adatte a questo tipo di isolamento, e perché c’è molta superficie da cui il calore può disperdersi.

L’ideale sarebbe isolare le pareti con intercapedine durante la costruzione. Di solito si usa la lana di vetro o la lana di roccia, ma ci sono altre scelte. Potete anche isolare i muri in un momento successivo, durante un restauro; in questo caso gli appaltatori consigliano di usare schiuma di poliuretano, polistirene espanso in perle o lana di vetro in fiocchi.

È un investimento che vale la pena? Fatevi due conti. L’isolamento delle pareti con intercapedine si ripaga da solo in un periodo che va da un anno e mezzo a quattro anni.

Risparmiare ancora più energia

L’isolamento delle pareti con intercapedine non è la soluzione che fa per voi? Volete di più per rendere la vostra casa efficiente dal punto di vista energetico? Ci sono molti altri mezzi disponibili:

  • Installare nuove finestre con i vetri doppi o tripli può farvi risparmiare fino al 25%.

  • Sostituire il vostro vecchio impianto di riscaldamento centrale con una caldaia a condensazione ad alto rendimento vi permette di riscaldare con il gas in modo economico e responsabile.

  • I radiatori o il riscaldamento a pavimento combinati al riscaldamento a bassa temperatura offrono la stessa efficienza del riscaldamento normale, a prezzi più bassi.

  • Un sistema di ventilazione D con recupero del calore in case ben isolate e a tenuta d’aria rilascia molta energia e fa risparmiare.

Un termostato digitale vi aiuta a gestire la temperatura in diverse stanze, così eviterete di riscaldare troppo.

Su questo blogpost

Tag: